Manifesto

 

Milano, e tutta l’area metropolitana che la circonda, accoglie, nella sua
complessa ramificazione di nuclei aggregativi, presenze culturali e sociali
provenienti dai più diversi territori del mondo. Queste presenze si sono
diffuse senza la costituzione di aggregati omogenei per comunità d’origine e
oggi costituiscono un elemento fondamentale dello sviluppo sociale, culturale
ed economico della città.
Esse arricchiscono la composizione e la vita della comunità milanese, ma non
sempre sono rappresentate adeguatamente; così pure le loro esperienze e
tradizioni non trovano modalità e luoghi adeguati di espressione e
comunicazione.

Il nascente Museo delle Culture può rappresentare un’occasione importante per
diventare un motore di riconoscimento, di promozione, di rappresentazione e di
documentazione delle associazioni e del loro patrimonio culturale materiale e
immateriale. Nel contempo può essere un laboratorio che si sviluppa in rapporto
con le reti associative, i centri sociali, le scuole e le istituzioni culturali
del territorio, costruendo un rapporto virtuoso e partecipativo tra le
associazioni del Forum e le istituzioni milanesi che tradizionalmente operano
in campi contigui alle attività del Museo.
In questa prospettiva il Tavolo del Museo delle Culture intende diventare un
ponte tra le associazioni del Forum ed i tavoli in cui è strutturato, le
comunità, gli artisti, gli operatori culturali e la direzione del Museo nelle
sue diverse competenze, funzioni e attività. E tutti coloro con l’intenzione di
avvicinarsi al mondo artistico e culturale al Forum connesso. In modo da
favorire la correttezza e la qualità delle attività proposte e la loro massima
fruizione.

Il TAVOLO può:

a) favorire la conoscenza da parte delle comunità del patrimonio culturale
presente sul territorio in tutta la sua gamma di linguaggi e di tradizioni
anche nella prospettiva di sensibilizzazione alle attività dell’EXPO 2015;
b) ideare progetti in collaborazione con i settori del Comune, le associazioni
partecipanti al Forum, da proporre ad istituzioni esterne, quali Fondazioni
bancarie, Ministeri, Regione, e da sottoporre a bandi pubblici e privati. Tali
progetti saranno pensati come possibilità di valorizzazione e promozione delle
attività collegate al Museo e del patrimonio delle comunità;
c) elaborare suggerimenti per le mostre, da sottoporre al comitato scientifico
ed agli organismi della gestione del museo preposti alla programmazione;
d) elaborare proposte per la programmazione delle attività (mostre, dibattiti,
rassegne film, etc.) e proporre attività didattiche integrative alle
esposizioni proposte dal Museo;
e) raccogliere i progetti e le proposte che giungono al Forum ed al Museo ed
operare – a monte con gli interlocutori di riferimento – una prima selezione ed
istruttoria secondo criteri condivisi e stabiliti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: